Vuoi contribuire?

 Desideri contribuire ad espandere il progetto?

Il tuo interesse potrebbe essere quello di chiedere alla redazione informazioni o fonti non indicate su qualche articolo?

Oppure ti interessa proporre un tuo articolo da pubblicare? Se hai segnalazioni da fare non esitare a contattare la nostra redazione, ti risponderemo il più presto possibile.

Scrivi alla redazione

Domenica, 29 Marzo
Vaccini: notizia choc! Due lotti contaminati. Manca la rosolia.

La notizia è apparsa oggi, domenica 23 dicembre 2018, sull'edizione cartacea del quotidiano IL TEMPO,  per essere poi pubblicata sul relativo sito Internet a firma del giornalista Franco Bechis.
Ripresa nell'edizione del mattino del TGCOM su Canale 5 e anche da SkyTg24, il quotidiano titola "Analisi choc su due lotti di vaccini" per poi proseguire nella pagina interna con "State attenti a quei vaccini, c'è tutto ma non quel che serve", con una interessante intervista al Presidente dell'Ordine dei Biologi, Vincenzo D'Anna.

Protocolli sanitari per le scuole: proteggono i più deboli? Mere contraddizioni

I protocolli sanitari dalle regioni alle scuole, nell'ambito delle malattie infettive, passano attraverso le ASL. Da quando è stato abolito il certificato medico del pediatra o del medico di base, per la riammissione in classe, gli insegnanti sono stati indirizzati sul comportamento da tenere nel caso di sospette patologie.
Le brochure informative si preoccupano di fornire le indicazioni: in base ai sintomi e alla fascia di età, capire quando un soggetto va allontanato dal resto della classe.
Ma una domanda sorge spontanea: dove troviamo, in tutto questo, le indicazioni per proteggere soggetti immunodepressi? Eppure parliamo sempre di prevenzione, la stessa evidenziata da campagne vaccinali di questo periodo, riferite a esantematiche come morbillo e varicella.

Un appello urgente. Attuare il principio di precauzione

Secondo la Commissione Europea, il principio di precauzione, citato nell’art. 191 del trattato sul funzionamento dell’Unione Europea, può essere invocato quando un fenomeno, un prodotto o un processo può avere effetti potenzialmente pericolosi, individuati tramite una valutazione scientifica e obiettiva.
Soprattutto se questa valutazione non consente di determinare il rischio con sufficiente certezza.

Regione Lombardia non dispone di anagrafe vaccinale centralizzata

Regione Lombardia non dispone di una anagrafe vaccinale centralizzata.
Dopo una interpellanza promossa da alcuni genitori lombardi, attraverso il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle, lo si evince dalla risposta ufficiale fornita direttamente dall’Assessorato Sanità della Regione, Giulio Gallera.
Si evidenziano quindi alcune criticità che vengono sottolineate anche dal titolo di un evento / corso di formazione per giornalisti che, tra gli ospiti, vede anche la presenza dell’Assessore Gallera e del Direttore Generale al Welfare, Luigi Caiazzo.

Il Comitato Libertà di Scelta pretende le audizioni in Senato, e ne ha tutti i diritti!

Lo scorso 20 Settembre '18 presso l'Ufficio Testi Normativi di Palazzo Montecitorio, una rappresentanza del Direttivo del Comitato per la Libertà di Scelta ha consegnato 75.000 firme raccolte in tutti i Comuni Italiani per una Proposta di Legge di iniziativa popolare, ne abbiamo parlato qui.

Stato avanzamento lavori

{Informazione Libera Press} prende il via il 31 agosto 2018 nella sua versione beta!
Leggi la sua storia mentre i lavori proseguono...

Funzionalità
82%
Archivio
56%
Risorse
74%
Easy of Use
85%
0
Shares

Sei interessato?

Seguici anche sui nostri canali Social...

0
Shares