Vuoi contribuire?

 Desideri contribuire ad espandere il progetto?

Il tuo interesse potrebbe essere quello di chiedere alla redazione informazioni o fonti non indicate su qualche articolo?

Oppure ti interessa proporre un tuo articolo da pubblicare? Se hai segnalazioni da fare non esitare a contattare la nostra redazione, ti risponderemo il più presto possibile.

Scrivi alla redazione

Mercoledì, 11 Dicembre
#Morbillo: oltre 4mila morti nonostante aumento di copertura vaccinale e campagne straordinarie

Durante il mese di ottobre molti sono stati gli organi di informazione che hanno ripreso la notizia: la Repubblica Democratica del Congo vive la più grande epidemia di morbillo al mondo.

A darne notizia l'UNICEF che, attraverso le pagine dell'ANSA denuncia la tragica notizia, omettendo però alcune informazioni importanti.
Quello che non viene detto è che il Congo, fino al 2018, mostrava il tipico andamento ciclico della malattia, fino a quando non venne decisa, a marzo 2019, la vaccinazione di 2,2 milioni di bambini dai 9 mesi ai 14 anni.
E nei sei mesi successivi, invece che diminuire, i contagiati da morbillo vengono triplicati, con la conseguenza di oltre 4.000 decessi, il 90% bambini. Qualcosa non torna.

E' la stessa Organizzazione Mondiale della Salute ad affermarlo dalle pagine del suo sito web1.
Da gennaio, precisa l'organizzazione, sono stati riportati 203.179 casi di morbillo in tutte le 26 province del paese, con 4.096 decessi.
I bambini sotto i 5 anni rappresentano il 74% dei contagi e il 90% dei morti.

A luglio 2019, come si apprende dalle pagine di Repubblica2, i decessi erano 1.980, di cui 2/3 bambini:
Questo starebbe a significare che nonostante l'aumento della copertura e le campagne di vaccinazioni straordinarie, i casi di decesso sono raddoppiati in meno di 4 mesi.

Per capire il trend si dovrebbe analizzare la situazione del paese prima della campagna vaccinale operata nel paese e per questo viene in aiuto la tabella ufficiale da WHO:

congo3

In terza riga, alla voce "Measles" (Morbillo) si possono vedere numeri sostanzialmente in linea con gli andamenti storici.
Da evidenziare gli anni con i picchi perchè su questo si deve ragionare.

Un'altra tabella, sempre a disposizione dall'Organizzazione Mondiale della Salute, mostra l'andamento del morbillo nel paese a partire dal 1990.
Nel grafico è evidenziata una linea blu che mostra le coperture vaccinali, più nello specifico le frecce stanno a indicare i programmi straordinari di vaccinazione.
Non può non balzare agli occhi che nei periodi di bassa copertura c'erano meno casi di morbillo, mentre i due picchi più alti sono immediatamente successivi alle campagne straordinarie di immunizzazione promosse nel paese.

Congo4

Le domande ora sono tante e sorgono spontanee: a cosa sono servite queste campagne di vaccinazione di massa? Chi ha deciso di agire in tal senso?
Eppure i dati sono ufficiali e dovrebbero portare a un tavolo di discussione le più importanti organizzazioni che si occupano di epidemiologia e immunologia.
E lo dovrebbero fare in forma indipendente.

Perchè quello che appare evidente, al momento, a coloro che sanno mettere a confronto due dati, è che i programmi straordinari di immunizzazione potrebbero essere responsabili dell'aumento dei casi.
L'uso del condizionale è d'obbligo, ma del resto delle responsabilità qui ci sono e non riporteranno in vita tutte quelle persone e soprattutto quei bambini.

The initiative is part of the implementation of the Global Strategic Plan for the Elimination of Measles and Rubella 2012-2020, which is receiving technical and financial support from Gavi, the Vaccine Alliance, the United Nations Children's Fund (UNICEF), and the World Health Organization (WHO)

Queste le parole di sei mesi fa in cui i filantropi benefattori annunciavano la campagna straordinaria: dopo sei mesi questi sono i risultati.

Sono importanti le fasi di tutto il percorso che si sta cercando di analizzare e comprendere:

  • marzo 2019, viene deciso di vaccinare 2,2 milioni di bambini e ragazzi
  • sei mesi dopo si registra la peggiore epidemia, con oltre 4.000 morti
  • il 2019 registra quindi fino ad ottobre oltre 200.000 casi di morbillo, con campagne straordinarie di vaccinazione in atto e concluderà quindi la peggiore situazione dell'ultimo ventennio

Ma ai tre punti qui sopra manca un importante tassello4:

Questa campagna di nove giorni, la terza sostenuta dall'OMS quest'anno, porterà il numero totale di bambini di età compresa tra 6 e 59 mesi raggiunti attraverso campagne di vaccinazione di emergenza a oltre 4,1 milioni in almeno 121 delle 192 zone sanitarie colpite.

Quindi, a marzo hanno varato la prima campagna per vaccinare 2,2 milioni di bambini e ragazzi.
Ad ottobre varano la terza per raggiungere i 4 milioni.
Nel frattempo è scoppiata la più grande epidemia di morbillo degli ultimi 20 anni.
Qualcuno nel frattempo fa "spallucce".

 

Fonte:

  1. https://www.afro.who.int/news/republic-congo-starts-vaccinating-22-million-children-against-measles-and-rubella
  2. REPUBBLICA - luglio 2019
  3. https://apps.who.int/immunization_monitoring/globalsummary/incidences?c=COD
  4. https://www.afro.who.int/news/who-and-partners-launch-emergency-vaccination-campaign-help-contain-worlds-largest-measles-0

Stato avanzamento lavori

{Informazione Libera Press} prende il via il 31 agosto 2018 nella sua versione beta!
Leggi la sua storia mentre i lavori proseguono...

Funzionalità
68%
Archivio
44%
Risorse
52%
Easy of Use
75%
0
Shares

Sei interessato?

Seguici anche sui nostri canali Social...

0
Shares