Vuoi contribuire?

 Desideri contribuire ad espandere il progetto?

Il tuo interesse potrebbe essere quello di chiedere alla redazione informazioni o fonti non indicate su qualche articolo?

Oppure ti interessa proporre un tuo articolo da pubblicare? Se hai segnalazioni da fare non esitare a contattare la nostra redazione, ti risponderemo il più presto possibile.

Scrivi alla redazione

Giovedì 15 Novembre 2018
Vaccinegate: caos nelle scuole mentre arrivano i primi studi scientifici preoccupanti

E il caos regna sovrano nelle scuole.
le associazioni non si fermano e in mezzo a tutto questo arrivano i primi studi scientifici a smentire chi sostiene a spada tratta l’assoluta bonta’ nel contenuto dei vaccini.

In attesa di ulteriori notizie da parte del Ministero della Salute e del MIUR, apprendiamo da indagini effettuate presso diversi istituti scolastici che il caos regna sovrano.
Oggi è la data entro cui i genitori avrebbero dovuto presentare la documentazione vaccinale al fine di dimostrare di avere i “requisiti” per poter far accedere i propri figli all’anno scolastico 2018/2019.

Le scuole sono sostanzialmente rimaste abbandonate.
Il comportamento di alcune segreterie scolastiche, soprattutto per quanto riguarda la scuola dell’infanzia, spazia da atteggiamenti di assoluta chiusura a totale apertura, lasciando i genitori a bocca aperta in quanto non sanno come muoversi e il consiglio che sta spaziando anche tra le associazioni è di non fare oggi nulla per restare in attesa di chiarimenti da parte dei due dicasteri.

Nel frattempo però quello che sta facendo da capolista tra le notizie emerse in rete è il risultato di analisi, commissionate dalla associazione storica veneta Corvelva, in merito alle contaminazioni biologiche in alcuni lotti di vaccini attualmente commercializzati in Italia.
Di certo le informazioni contenute sono preoccupanti, tanto da portare a definire il tutto il VACCINEGATE che potrebbe portare importanti interventi sul tema della prevenzione in Italia, se il Ministero si assumerà la responsabilità di apprenderne il contenuto, vista anche la totale indipendenza dell’ente a cui Corvelva si è rivolta per effettuare le indagini.

Da quello che si legge dallo stesso sito web della associazione e dalla pagina dedicata di Facebook, alcuni lotti di vaccini, acquistati su diverse parti del territorio, sono stati affidati a un ente scientifico altamente qualificato e specializzato nel sequenziamento del materiale genetico.

I risultati di queste analisi sono a dir poco preoccupanti e dovrebbero certamente accendere un campanello di allarme presso il Ministero della Salute.

Le recenti dichiarazioni in conferenza stampa del Ministro Grillo hanno portato alla conoscenza di tutti la volontà di attivare commissioni scientifiche indipendenti che certamente analisi di questo genere dovrebbero fin da subito prenderle in considerazione, soprattutto in riferimento alle dichiarazioni di “totale sicurezza ed efficacia dei vaccini”, mantra che ormai ha regnato sovrano soprattutto negli ultimi due anni a suffragio di una legge che a molti non è piaciuta soprattutto per il tempismo e per la obbligatorietà in essa contenuta.

La notizia che assume maggiore gravità è che i risultati - si apprende che i documenti originali sono protetti da contratto di riservatezza con il laboratorio di analisi e che gli stessi saranno presentati dalla associazione tramite i propri legali - vanno a confermare quelli presentati nella relazione finale della Commissione Parlamentare d’Inchiesta “Uranio Impoverito”, dell’ultima legislatura, riguardanti i componenti dei vaccini e in particolare i contaminanti presenti.
Da sottolineare che nella stessa Commissione era presente la stessa Giulia Grillo, attuale Ministro della Salute.

Per le altre informazioni e per i dettagli relativi ai risultati rimandiamo alla pagina dell’Associazione Corvelva che ha anticipato i risultati che parlano di 5 vaccini su 7 con contenuti preoccupanti e aldifuori dei limiti imposti dall’EMA e dal FDA, con presenze di DNA fetale umano.

Fonte
https://www.corvelva.it

Stato avanzamento lavori

{Informazione Libera Press} prende il via il 31 agosto 2018 nella sua versione beta!
Leggi la sua storia mentre i lavori proseguono...

Funzionalità
49%
Archivio
28%
Risorse
47%
Easy of Use
64%
0
Shares

Sei interessato?

Seguici anche sui nostri canali Social...

0
Shares