Vuoi contribuire?

 Desideri contribuire ad espandere il progetto?

Il tuo interesse potrebbe essere quello di chiedere alla redazione informazioni o fonti non indicate su qualche articolo?

Oppure ti interessa proporre un tuo articolo da pubblicare? Se hai segnalazioni da fare non esitare a contattare la nostra redazione, ti risponderemo il più presto possibile.

Scrivi alla redazione

Martedì, 19 Novembre
#Vaccino antinfluenzale. parte la stagione delle promozioni

Si ripete ogni anno, con l'avvio della stagione autunnale, e anche per il 2019/2020 non tardano a comparire su giornali, quotidiani on-line, riviste di gossip e altri mezzi di promozione, campagne per incentivare i vaccini antinfluenzali.

E l'imperativo è sempre lo stesso: sarà una stagione peggiore della precedente, con milioni di italiani costretti a letto, dobbiamo tutelare soprattutto i più deboli.
Qualcuno non risparmia nemmeno una valutazione dei danni economici che colpiranno i conti pubblici soprattutto per le indennità di malattia nel mondo del lavoro.

La soluzione? I nuovi vaccini, che ogni volta però deludono nella sorveglianza "post marketing" in quanto inappropriati rispetto al ceppo influenzale affrontato nel corso della stagione autunnale/invernale.

Ma avete provato a confrontare nello stesso periodo, le notizie attuali con quelle degli anni precedenti? Noi lo abbiamo fatto.

Sanità, prevenzione e scuola: l'influenza del trasformismo politico

Sempre più sdoganata l’arte del trasformismo politico, tra scivolate e scivoloni dei maggiori esponenti del nuovo governo.

Eppure, mentre la legge delle poltrone tiene banco nelle aule del parlamento, in quelle scolastiche non crollano solo i muri ma anche gli iscritti, grazie ad una normativa dai caratteri assai anticostituzionali.

Vertici AIFA: Saitta candidato alla presidenza

In seguito alle dimissioni di Stefano Vella a capo dell’Agenzia Italiana del Farmaco, sottoscritte lo scorso agosto 2018, la poltrona dell’AIFA sembrava stesse per essere presieduta da Antonio Saitta, ex assessore alla sanità piemontese ed esponente del PD.
Così si apprendeva dall'articolo pubblicato da Quotidiano Sanità lo scorso 15 aprile.

È lecito chiedersi se fossero queste le aspettative degli elettori del “governo del cambiamento” nei confronti di un incarico di tale portata.

Quasi sicuramente, poco più di un anno fa, i pentastellati all’opposizione avrebbero alzato le barricate criticando la nomina di Saitta come pura espressione ironicamente personificata del “nuovo che avanza”: uomo legato ai “vecchi” partiti, i nemici del PD, quelli del governo delle ammucchiate, degli inciuci e delle lobbies.

E invece, a grande sorpresa, la storia si stava ripetendo anche nel governo giallo-verde, a ruoli ribaltati.
Sembrava cosa fatta, ma il giorno dopo ecco il "giallo", confermato da Quotidiano Sanità il 16 aprile, dato che il Ministro non sembra aver inoltrato la proposta alla Conferenza Stato - Regioni.

Medici e personale sanitario: sostengono l'obbligo, ma sono i primi a non vaccinarsi

E' la realtà che emerge da numerosi fonti, provenienti dall'informazione e da siti istituzionali.
Non sono rare le testimonianze di genitori che, prima del 2017 e quindi prima dell'entrata in vigore della Legge Lorenzin, parlavano del rapporto con il proprio medico o pediatra.
Un rapporto certamente più coerente in passato con quelle che erano le loro scelte personali nell'ambito della prevenzione, data la scarsa adesione alle vaccinazioni nonostante le raccomandazioni del Ministero della Salute.

Ma oggi, in breve tempo, il comportamento è cambiato, parecchi medici e operatori sanitari dicono di trovarsi d'accordo con obblighi imposti per Legge.
Nonostante questo, i vaccini non li fanno ancora. A pensar male, a volte ci si azzecca.

Emergenza sanitaria, quella vera: l'antibiotico-resistenza

La bacchettata a medici e pediatri arriva nei giorni scorsi proprio dall’Agenzia Italiana del Farmaco.
In Europa è l’Italia ad avere il record di dosi giornaliere di antibiotici somministrate soprattutto tra bambini e anziani.

E torna il rischio relativo alla farmaco-resistenza, con l’avvento di superbatteri capaci di resistere a qualsiasi cura.
Con il risultato, nel nostro paese, di aver causato la morte di 10mila persone l’anno.
Ma per la ministra Grillo, il problema resta il morbillo.

Stato avanzamento lavori

{Informazione Libera Press} prende il via il 31 agosto 2018 nella sua versione beta!
Leggi la sua storia mentre i lavori proseguono...

Funzionalità
68%
Archivio
44%
Risorse
52%
Easy of Use
75%
0
Shares

Sei interessato?

Seguici anche sui nostri canali Social...

0
Shares