Vuoi contribuire?

 Desideri contribuire ad espandere il progetto?

Il tuo interesse potrebbe essere quello di chiedere alla redazione informazioni o fonti non indicate su qualche articolo?

Oppure ti interessa proporre un tuo articolo da pubblicare? Se hai segnalazioni da fare non esitare a contattare la nostra redazione, ti risponderemo il più presto possibile.

Scrivi alla redazione

Mercoledì, 17 Luglio
Australia: fotolai di morbillo tra vaccinati

I ricercatori australiani si interrogano sulle ragioni dei focolai di morbillo che hanno colpito la popolazione altamente vaccinata anche con due dosi di vaccino MPR.

Si apprende la recente notizia da una emittente australiana che riporta il caso, destando indubbiamente un certo scalpore.

Eppure, in Italia siamo già in possesso degli strumenti per rispondere al quesito e sciogliere il nodo della questione.
Infatti, grazie al recente ed esaustivo contributo dei Prof. Bellavite dell’Università di Verona, è possibile comprendere in che modo la circolazione del virus selvaggio (morbillo, varicella, ecc.) risulti indispensabile, fungendo da richiamo naturale (booster), sia per i vaccinati sia per gli immunizzati da malattia.

CORVELVA e COSMI in Conferenza Stampa il 27 giugno 2019 alla Camera dei Deputati

E' indetta per il 27 giugno 2019 alle ore 13 presso la Camera dei Deputati.
Questa volta sono due le realtà che entreranno nelle stanze di Montecitorio per parlare alle istituzioni e ai cittadini: il Coordinamento Regionale Veneto per la Libertà delle Vaccinazioni, a tutti noto come CORVELVA, e il Comitato Scientifico per la Salute dei Militari, COSMI.

CORVELVA, nota fin dal 1993 per la battaglia per la libertà di scelta in ambito vaccinale e terapeutico, raccoglie gli umori e le preoccupazioni di tante famiglie che da due anni si vedono negare accessi a servizi educativi per le proprie famiglie, che sono sanciti dalla Costituzione Italiana.

COSMI nasce dalle richieste inevase della Commissione Parlamentare d'Inchiesta "Uranio Impoverito", composto da politici e consulenti tecnici che hanno presieduto l'ultima Commissione, oltre che da medici che hanno portato il loro apporto scientifico alla discussione.

Il tema della Conferenza stampa è quanto di più elementare si possa immaginare: la tangibile mancanza di dialogo tra istituzioni e cittadini.

Commissione Igiene e Sanità in stallo, ma l'informazione non si ferma

Domenica pomeriggio, Como, Piazza Largo Miglio, zona pedonale dentro le mura della città.
Giornata calda per l’informazione che in Lombardia non si ferma nemmeno col termometro in salita.

“Conosci il DDL 770?” - Senza troppe sorprese, la risposta lapidaria è stata un NO.
Gli attivisti riferiscono di aver palesemente riscontrato assoluta estraneità al cosiddetto “obbligo flessibile”.
Inoltre, è emerso che tra i passanti nessuno fosse al corrente della possibilità di sottoporsi ad esami anticorpali per verificare la reale copertura vaccinale, così come non sapevano che talvolta il vaccino non conferisce immunità a chi lo riceve.

Al raduno degli esperti la sala è rimasta semivuota. Le evidenze scientifiche? Per ora solo storie personali

Si è tenuta ieri, presso l’Aula Magna dell’Università Statale di Milano, la presentazione dell’Associazione e del Patto Trasversale per la Scienza.

Un evento che ha visto la partecipazione di relatori importanti, sullo scenario dell’informazione quotidiana e di quella medico/scientifica.
Una location, scelta non a caso, che doveva avere la sua logica, per il contesto di divulgazione e di facile partecipazione da parte di studenti e insegnanti, ma anche di cittadinanza attiva e interessata.

Tra i relatori anche chi sta promuovendo il progetto relativo al “Manifesto della Comunicazione non ostile per la scienza”. Siamo sicuri che il messaggio sia arrivato?

Consapevolezza e sensibilizzazione nell’epoca della tecnocrazia sanitaria mondiale

Si è conclusa ieri la giornata internazionale dedicata alle vittime dei vaccini.

Ogni anno si celebra tale ricorrenza per dare spazio non solo alle voci di chi da anni lotta per il diritto alla vita e alla salute (entrambe tragicamente compromesse in seguito ad un danno da vaccino grave e permanente), ma anche per celebrare il ricordo di tutte quelle vittime che, purtroppo, non sono più al fianco dei loro familiari, i quali quotidianamente versano lacrime di dolore nel silenzio di una alacre guerra contro il dispotismo vaccinale, in un crescendo inarrestabile di perdite di vite umane, che giorno dopo giorno, assume sempre più i caratteri di una strage di Stato.

Stato avanzamento lavori

{Informazione Libera Press} prende il via il 31 agosto 2018 nella sua versione beta!
Leggi la sua storia mentre i lavori proseguono...

Funzionalità
68%
Archivio
44%
Risorse
52%
Easy of Use
75%
0
Shares

Sei interessato?

Seguici anche sui nostri canali Social...

0
Shares