Vuoi contribuire?

 Desideri contribuire ad espandere il progetto?

Il tuo interesse potrebbe essere quello di chiedere alla redazione informazioni o fonti non indicate su qualche articolo?

Oppure ti interessa proporre un tuo articolo da pubblicare? Se hai segnalazioni da fare non esitare a contattare la nostra redazione, ti risponderemo il più presto possibile.

Scrivi alla redazione

Sabato, 24 Agosto
Vaccino HPV Gardasil 9: segnalazione ai NAS per la presenza di sostanze illegali

La notizia è di oggi, anche se le indagini e le analisi sul vaccino anti-papilloma virus "Gardasil 9" proseguono da mesi.
Dalle analisi chimiche, sconvolgenti per il numero di potenziali contaminanti che erano già stati identificati, gli autori delle procedure di laboratorio, che hanno proseguito il lavoro in questo semestre 2019, hanno subito una battuta di arresto.

Ma il motivo è di enorme gravità: l'ultima verifica la dovranno svolgere i laboratori commissionati dai NAS ai quali è stata segnalata la scoperta.
Il vaccino contiene, da quanto è emerso dalla notizia pubblica in giornata, sostanze illegali che con molta probabilità appartengono ad una classe affine a stupefacenti.

La denuncia arriva dalla nota associazione CORVELVA che ormai da oltre un anno e mezzo prosegue e persegue la strada delle analisi chimiche sui vaccini per la verifica di contaminanti che possono nuocere e spiegare le numerose segnalazioni di reazioni avverse.

Le non conformità segnalate già dai primi comunicati dell'associazione veneta sul vaccino anti-papilloma virus "Gardasil 9" erano molte.
Contaminanti che per il 78% venivano segnalati come "non noti", tanto da portare lo Staff, d'accordo con i laboratori indipendenti, ad approfondire ulteriormente ripetendo più volte le analisi, come emerso anche dalle note dei mesi successivi.

Di certo gli operatori non potevano immaginare quanto scoperto oggi: in almeno un lotto di Gardasil 9 è stata trovata una contaminazione che appare corrispondere ad uno stupefacente.
In particolare il contaminante è l'APDB, una sostanza delle classi di fenetilammine e anfetamine.

Per proseguire con le analisi si rende necessaria l'acquisizione di uno standard analitico certificato proprio dell'anfetamina APDB, ma essendo uno stupefacente, lo stesso non è acquistabile da soggetti che non dispongono di apposite autorizzazioni.
Chiaramente solo i laboratori dei NAS hanno campo per procurare tale materiale e quindi dare seguito agli accertamenti doverosi e urgenti che scaturiscono da questo caso.

Quello che i laboratori hanno comunque potuto confermare è che la classe di appartenenza è quella segnalata; le corrispondenze chimiche hanno offerto, dalla consultazione di più banche dati, un grado molto elevato di probabilità della corrispondenza molecolare.

Ora tutto è nelle mani dei NAS. Con molta certezza anche Corvelva aggiornerà, nei prossimi giorni, l'esposto che in origine era stato depoistato presso la Procura della Repubblica di Roma, nell'agosto 2018.

Maggiori informazioni sul sito dell'Associazione che allega anche il dettaglio tecnico delle analisi fin qui svolte.

Stato avanzamento lavori

{Informazione Libera Press} prende il via il 31 agosto 2018 nella sua versione beta!
Leggi la sua storia mentre i lavori proseguono...

Funzionalità
68%
Archivio
44%
Risorse
52%
Easy of Use
75%
0
Shares

Sei interessato?

Seguici anche sui nostri canali Social...

0
Shares