Vuoi contribuire?

 Desideri contribuire ad espandere il progetto?

Il tuo interesse potrebbe essere quello di chiedere alla redazione informazioni o fonti non indicate su qualche articolo?

Oppure ti interessa proporre un tuo articolo da pubblicare? Se hai segnalazioni da fare non esitare a contattare la nostra redazione, ti risponderemo il più presto possibile.

Scrivi alla redazione

Giovedì 15 Novembre 2018
Gambia: La passerelle dei nostri giornalisti

La storia si ripete, i media, o meglio alcuni media nostrani sono attivissimi per la propaganda delle vaccinazioni in tutto il mondo.

Lo scorso 20 giugno, una delegazione di sei giornalisti di testate e media nazionali mainstream (La Repubblica, La Stampa, Mediaset, Wired, F Magazine, Vanity Fair) sono stati selezionati per un viaggio in Gambia nell’ambito di un programma di sensibilizzazione promosso da GAVI, Alleanza Mondiale per Vaccini e Immunizzazione (https://goo.gl/aAE5Wa). La mission della delegazione sarà promuovere le vaccinazioni e l'operato dell'Alleanza in relazione alle cospicue donazioni che l’Italia ha stanziato per il progetto Cooperazione italiana attraverso un ciclo di incontri istituzionali a Banjul e visite nei centri sanitari fuori città.

L’Italia ha creduto molto nella Cooperazione italiana, tanto da mettere a disponibilità di bilancio, assicurate dalla Legge di stabilità 2014, un contributo di 100 milioni di Euro per il triennio 2014-2016 proprio per la Cooperazione italiana attraverso strumenti di finanza innovativa: Global Alliance for Vaccine Immunization (GAVI). Questa importante donazione ha inserito l’Italia tra i 10 donatori, all’8° posto dopo USA, Francia, Regno Unito, Germania, Giappone, Commissione Europea e Canada.

Tornando al Gambia vorremmo riportarvi qualche dato su questo Stato. Il Gambia è una piccola nazione dell'Africa Occidentale di 1,7 milioni di abitanti. Il 40% della popolazione ha meno di 14 anni e il 60% meno di 25 pertanto uno stato molto giovane anagraficamente. Save the Children il 19 gennaio 2017 lanciava una denuncia pubblica (https://goo.gl/8LDHNB) riguardante le crescenti tensioni politiche. Migliaia di famiglie, spaventate dalla situazione, si erano riversate nel vicino Senegal rischiando di far esplodere una vera e propria emergenza sanitaria.
Le strutture sanitarie in Senegal e Gambia sono ancora molto carenti, nei villaggi rurali la sanità è lasciata in mano quasi sempre a ambulatori auto-organizzati e nei centri abitati, dove le strutture sanitarie sono migliori, vi è l’obbligo di pagamento a carico dell’utente, elemento che scoraggia molti ad usufruire del servizio. Questa situazione dista anni luce dalle coperture vaccinali. Prendendo in esame la diffusione dei vaccini contro tetano, pertosse e difterite il Gambia vanta una copertura del 97%. Secondo il report 2015 Africa Survey della Good Governance Africa (GGA), il Gambia avrebbe raggiunto un livello di copertura dal morbillo vicino al 100% della popolazione.

Il tasso di mortalità del Gambia è di 7 persone ogni 1000 abitanti (https://goo.gl/ngCV25), un numero che pone questa nazione al 132° posto come mortalità generale e ben sotto a molti paesi più “civilizzati” (13° Swaziland, 24° Germania, 32° Italia, 57° Gran Bretagna, 84° Stati Uniti). Il tasso di mortalità infantile è di ben 61 decessi ogni 1000 feti nati vivi.

La disparità dei due dati, con il Gambia ben nel 16°posto nella triste graduatoria mondiale per i decessi infantili, una sanità rurale e privatistica e le alte coperture vaccinali farebbero pensare a tutti gli aiuti umanitari ma non le vaccinazioni ma no, l’Italia e i nostri Media mainstream saranno i portatori di luce e propaganda vaccinale a carico degli investimenti cospicui che l’Italia ha erogato per la Cooperazione italiana in Africa.

https://www.esteri.it/mae/it/sala_stampa/archivionotizie/retediplomatica/gambia-impegno-della-cooperazione-italiana-per-i-vaccini.html

Fonte: Corvelva

Stato avanzamento lavori

{Informazione Libera Press} prende il via il 31 agosto 2018 nella sua versione beta!
Leggi la sua storia mentre i lavori proseguono...

Funzionalità
49%
Archivio
28%
Risorse
47%
Easy of Use
64%
0
Shares

Sei interessato?

Seguici anche sui nostri canali Social...

0
Shares